Menu
Didattica Scuola online
Scuola Primaria 14/01/2024

Ritorno alle origini: “ϋgì bèl, sò fradèl”

Durante il pomeriggio di martedì 31 ottobre, i bambini delle classi seconde hanno fatto un vero e proprio salto nel passato…al tempo dei nonni e dei bisnonni.

 

 

Ospiti speciali dell’avventura sono state Norma Rivellini, attrice, e Grazia Assi, regista della compagnia dialettale bergamasca “Il Sipario”.

Durante il pomeriggio trascorso insieme, Norma e Grazia hanno portato i bambini alla scoperta del dialetto bergamasco.

In particolare, dopo aver spiegato loro che, in passato, questo idioma veniva utilizzato prevalentemente dalle famiglie contadine che non potevano frequentare la scuola e quindi apprendere l’italiano, le due esperte hanno insegnato ai nostri bambini alcune filastrocche della tradizione, accompagnandole con alcuni gesti per facilitare la memorizzazione.

Poi, hanno mostrato loro una conta e un piccolo gioco ad essa abbinato. I bambini si sono dimostrati entusiasti, soprattutto quando, alla fine dell’incontro, Norma e Grazia si sono rese disponibili per tradurre le parole da loro suggerite.

Ecco il testo delle due filastrocche imparate:

Chèsto l’è burlàt en del fòs
Chèsto ‘l’à tiràt fò
Chèsto ‘l’à sugàt so
Chèsto ‘l’à fài la panada
E chèsto ‘l l’à mangiàda

 

ϋgì bèl
Sò fradèl
Oregìna bèla
So sorèla
Buchina dè frà
Campanilì de sunà

Questo progetto si inserisce nella progettazione di educazione civica, nell’ambito della valorizzazione del patrimonio artistico-culturale del nostro territorio.

Il dialetto bergamasco è patrimonio della nostra terra ed è fondamentale che venga trasmesso anche alle nuove generazioni!

Scuola Primaria 25/10/2023

C’era una volta…una scuola piena di magia!

Giovedì 12 ottobre, per tutti i bambini della scuola, è stata davvero una giornata piena di magia.

Fagioli magici, teatrini, cattivi e alfabeti fiabeschi si sono impossessati delle nostre aule diventandone i principali protagonisti.

Una giornata magica per tutti i bambini del reame!

 

Tra i piccolini delle classi prime è apparso un seme di fagiolo magico che ha collegato la terra al cielo. Ma non è finita qui! Si sono fatti coccolare dalle storie lette dai compagni delle quinte.

 

Le classi seconde, invece, si sono cimentate nella lettura di alcune fiabe e favole della tradizione. Poi, proprio come gli uomini del passato, se le sono raccontate attorno al fuoco. Per concludere hanno creato il loro alfabetiere delle storie: A di anatroccolo, B di briciole, …

 

Classi terze: il bello delle fiabe è che si possono raccontare! Teatrini di tutti colori, personaggi di ogni tipo, scenari fantastici…ecco ciò che è comparso nelle loro classi!

 

…e chi lo dice che nelle fiabe i protagonisti devono essere sempre i buoni? I bimbi delle quarte si sono messi dalla parte dei cattivi. Hanno scoperto i “trucchi del mestiere”, le loro abilità, i loro segreti…un mondo tutto da scoprire!

 

Ed ora il turno delle quinte. Tra fiabe al rovescio, personaggi magici, boschi incantanti…e nuovi amici a cui raccontare storie. Che dire? Una giornata ricca di emozioni!

 

Avete già capito il mondo che vi aspetta, quello di Cenerentola e della sua scarpetta?
Un mondo di regine, gnomi e fate, di belle principesse addormentate.
E’ un mondo un po’ matto, dove gli stivali li porta il gatto, il lupo in nonna si trasforma,
un mostro può sempre cambiare forma, il rospo è un principe stregato e può diventare re anche un soldato.
Ci sono difficoltà da superare se alla felicità si vuole arrivare ma accadono magie eventi
e alla fine son tutti i contenti.

 

Fondazione Opera Sant'Alessandro

Otto istituti scolastici e 175 anni di storia offrono un percorso educativo da 0 a 19 anni con una didattica all’avanguardia e di respiro internazionale