Menu
Didattica Scuola online
Scuola Primaria 14/01/2024

“Nel labirinto”…delle emozioni

Tutti i martedì del mese di ottobre, le classi quinte si sono cimentate in un laboratorio teatrale a tema “Nel Labirinto”.

Sono stati accompagnati da Stefano Facoetti, esperto di arte e di teatro.

 

Il corso si è articolato in 4 incontri durante i quali potevano partecipare anche i genitori.
Attraverso i mezzi del teatro (giochi teatrali, improvvisazione) si è approfondito il tema del “diventare grandi” provando a capire le emozioni e ad incanalarle al meglio.

E’ stato già proposto un corso con Stefano lo scorso anno ed è stato un vero successo!

La quinta è un anno particolare, di crescita e di grande cambiamento. L’ intento delle insegnanti era infatti quello di permettere ai bambini di esprimere ciò che stanno vivendo e aiutarli accogliendo i loro dubbi e le loro paure.
È stato bello vivere questo momento anche insieme ai genitori che si sono sentiti davvero partecipi della vita scolastica.

Si sono rafforzati i legami di quella rete educativa che sta intorno ai nostri alunni.

 

 

 

“A me piacciono questi incontri perché mi sento ascoltato davvero”

…non resta che affermare: “Impariamo ad ascoltare e avremo bambini felici”

Scuola Primaria 14/01/2024

Ritorno alle origini: “ϋgì bèl, sò fradèl”

Durante il pomeriggio di martedì 31 ottobre, i bambini delle classi seconde hanno fatto un vero e proprio salto nel passato…al tempo dei nonni e dei bisnonni.

 

 

Ospiti speciali dell’avventura sono state Norma Rivellini, attrice, e Grazia Assi, regista della compagnia dialettale bergamasca “Il Sipario”.

Durante il pomeriggio trascorso insieme, Norma e Grazia hanno portato i bambini alla scoperta del dialetto bergamasco.

In particolare, dopo aver spiegato loro che, in passato, questo idioma veniva utilizzato prevalentemente dalle famiglie contadine che non potevano frequentare la scuola e quindi apprendere l’italiano, le due esperte hanno insegnato ai nostri bambini alcune filastrocche della tradizione, accompagnandole con alcuni gesti per facilitare la memorizzazione.

Poi, hanno mostrato loro una conta e un piccolo gioco ad essa abbinato. I bambini si sono dimostrati entusiasti, soprattutto quando, alla fine dell’incontro, Norma e Grazia si sono rese disponibili per tradurre le parole da loro suggerite.

Ecco il testo delle due filastrocche imparate:

Chèsto l’è burlàt en del fòs
Chèsto ‘l’à tiràt fò
Chèsto ‘l’à sugàt so
Chèsto ‘l’à fài la panada
E chèsto ‘l l’à mangiàda

 

ϋgì bèl
Sò fradèl
Oregìna bèla
So sorèla
Buchina dè frà
Campanilì de sunà

Questo progetto si inserisce nella progettazione di educazione civica, nell’ambito della valorizzazione del patrimonio artistico-culturale del nostro territorio.

Il dialetto bergamasco è patrimonio della nostra terra ed è fondamentale che venga trasmesso anche alle nuove generazioni!

Scuola Primaria 14/01/2024

Gita in fattoria: s’impara nella natura!

Il giorno 26 ottobre, le classi prime si sono recate presso la Cascina Pezzoli di Treviglio per trascorrere una giornata immersi nella natura e conoscere i segreti della fattoria.
I bambini erano emozionatissimi per la loro prima gita alla scuola primaria e, armati di zainetto, pranzo al sacco e stivaletti, sono partiti per questa splendida avventura!

 

Avete mai preparato del formaggio e fatto un giro su di un trattore? I bambini di prima hanno avuto il piacere di sperimentare queste esperienze!


La mattina, appena arrivati, hanno imparato a preparare del gustoso formaggio e, accompagnati dalle guide e da un simpatico maialino, hanno visitato gli animali della fattoria. Mucche, pavoni, cavalli, lama, uccellini… è stato bellissimo conoscerli, accarezzarli e dare loro da mangiare!

 

A pranzo, affamatissimi, hanno gustato il pranzo al sacco e, dopo aver giocato, i piccoli hanno fatto un “bagno” nelle piscine di mais, di fieno e visitato la fattoria… sul trattore! L’avventura in fattoria è proseguita con la visita all’interessantissimo museo agricolo, che ha fatto rivivere
loro la quotidianità di un tempo.

Per concludere è stato divertentissimo e… spaventosissimo addentrarsi nel pauroso labirinto preparato per Halloween, ricco di mummie, ragnatele e spettri: che paura!!

 

Durante il viaggio di ritorno i bambini erano entusiasti e così stanchi che qualcuno di loro ha schiacciato un pisolino fino all’arrivo a scuola.

Che dire: grazie Cascina Pezzoli per averci fatto vivere questa magnifica giornata!

 

Scuola Primaria 25/10/2023

C’era una volta…una scuola piena di magia!

Giovedì 12 ottobre, per tutti i bambini della scuola, è stata davvero una giornata piena di magia.

Fagioli magici, teatrini, cattivi e alfabeti fiabeschi si sono impossessati delle nostre aule diventandone i principali protagonisti.

Una giornata magica per tutti i bambini del reame!

 

Tra i piccolini delle classi prime è apparso un seme di fagiolo magico che ha collegato la terra al cielo. Ma non è finita qui! Si sono fatti coccolare dalle storie lette dai compagni delle quinte.

 

Le classi seconde, invece, si sono cimentate nella lettura di alcune fiabe e favole della tradizione. Poi, proprio come gli uomini del passato, se le sono raccontate attorno al fuoco. Per concludere hanno creato il loro alfabetiere delle storie: A di anatroccolo, B di briciole, …

 

Classi terze: il bello delle fiabe è che si possono raccontare! Teatrini di tutti colori, personaggi di ogni tipo, scenari fantastici…ecco ciò che è comparso nelle loro classi!

 

…e chi lo dice che nelle fiabe i protagonisti devono essere sempre i buoni? I bimbi delle quarte si sono messi dalla parte dei cattivi. Hanno scoperto i “trucchi del mestiere”, le loro abilità, i loro segreti…un mondo tutto da scoprire!

 

Ed ora il turno delle quinte. Tra fiabe al rovescio, personaggi magici, boschi incantanti…e nuovi amici a cui raccontare storie. Che dire? Una giornata ricca di emozioni!

 

Avete già capito il mondo che vi aspetta, quello di Cenerentola e della sua scarpetta?
Un mondo di regine, gnomi e fate, di belle principesse addormentate.
E’ un mondo un po’ matto, dove gli stivali li porta il gatto, il lupo in nonna si trasforma,
un mostro può sempre cambiare forma, il rospo è un principe stregato e può diventare re anche un soldato.
Ci sono difficoltà da superare se alla felicità si vuole arrivare ma accadono magie eventi
e alla fine son tutti i contenti.

 

Scuola Primaria 25/10/2023

In Capitanio…si sboccia!

Il giorno 12 settembre la scuola S.B. Capitanio ha accolto i nuovi bambini delle classi prime, è stata una grande emozione per grandi e piccini!
I bambini sono arrivati a scuola con zaini coloratissimi, bluse, grembiuli e, soprattutto, con tanta voglia di scoprire il mondo della scuola primaria.

Ad accoglierli un grande cartellone di benvenuto, un terrazzo abbellito a tema floreale e gli insegnanti con indosso maglie colorate e una coroncina di fiori. Ad ognuno è stata consegnata una margherita come coccarda e, dopo un primo momento di condivisione con i genitori, i bambini hanno donato loro un fiore e hanno scoperto le loro aule, dove hanno eseguito con grande impegno il loro primo lavoro alla scuola “dei grandi”, come l’hanno chiamata più volte.

Il tema dell’anno saranno i fiori e tutto è stato pensato per prendersi cura di uno splendido giardino che accoglierà i nostri piccoli.
Dal giorno 13 al giorno 28 settembre i bambini sono stati coinvolti nel “Progetto Accoglienza” con l’obiettivo di conoscere l’ambiente scuola, gli insegnanti, le figure presenti nel contesto scolastico, e, soprattutto, i loro compagni di avventura: i nuovi compagni!

Durante l’accoglienza i bambini hanno familiarizzato con aule, quaderni, forbici, colle, matite e pastelli, riempiendo questo nuovo inizio di colori, di abbracci e di sorrisi.
L’accoglienza è terminata con la composizione di due gruppi classe: DAFFODILS e TULIPS, nella consapevolezza che tutti facciamo parte dello stesso magnifico giardino!

 

Auguriamo ai nostri piccoli una buona fioritura insieme ai loro genitori e ai loro insegnanti, che sia un cammino ricco di gioia!

Scuola Primaria 24/10/2023

Che ripasso mostruoso!

Per il ripasso di inizio anno, i bambini delle classi quinte sono state divisi in piccoli gruppi e, ogni giorno, hanno svolto un gioco-sfida.

Per ripassare i nomi ecco subito un “Nomi, cose, animali… ripasso!” con le categorie dell’analisi grammaticale del nome (nome proprio, nome collettivo, …).

 

Per i verbi hanno giocato a domino, unendo le voci verbali alla loro analisi. Hanno poi costruito un dado con tutti i gradi dell’aggettivo qualificativo: ad ogni lancio hanno modificato l’aggettivo di partenza…

E poi quizzettoni per ripassare i pronomi e gli avverbi.

…come premio per i vincitori? Dei dolcissimi lecca-lecca ovviamente!

 

 

 

Le insegnanti hanno scelto di proporre un ripasso giocoso affinché i bambini non vedano la riflessione linguistica come un’attività faticosa e noiosa ma la associno a emozioni positive.

Lo slogan delle giornate è stato infatti: “Ripassare non è mai stato così divertente!”

 

“Vale la pena che un bambino impari
piangendo quello che può imparare
ridendo?”
Gianni Rodari

Scuola Primaria 05/10/2023

Ossa, che passione!

“…ma come fa un archeologo a sapere dove deve cercare?”

La curiosità dei bimbi di terza ha spinto le sue insegnanti a cercare una risposta chiamando… mamma Paola, la mamma di un loro compagno!

Mamma Paola ha spiegato che ci sono diversi tipi di fonti storiche e che l’archeologo è un piccolo detective.

Ci sono modi molto differenti per trovare i reperti: scavi, metal detector, ricognizioni subacquee ed aeree. Per questo motivo fare l’archeologo richiede tanta pazienza: a volte capita di non trovare nulla, quindi si ricomincia da capo e si riprova.


Sul territorio di Bergamo sono stati trovati tanti reperti! Per esempio, la nostra mamma ha lavorato con un team di esperti nel ritrovamento di molte tombe longobarde.
Grazie all’archeologia e alle professioni che studiano la storia possiamo ricostruire il nostro passato!

 

I reperti più preziosi non sono quelli fatti d’oro o di pietre preziose, ma sono quelli che ci raccontano una parte della nostra storia che ancora non conoscevamo!

Scuola Primaria 05/10/2023

Una maestra che…VALE!!!!

Venerdì 29 settembre, presso la tenuta Presidenziale di Castel Porziano, in provincia di Roma, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto la delegazione di Atleti Azzurri, protagonista della splendida esperienza ai Giochi Mondiali Estivi Special Olympics, Berlino 2023.

Maestra Valentina e i suoi due atleti del Volley Bergamo 1991, Giulia Santangeletta e Andrea Tassetti, quest’estate hanno fatto parte della squadra di pallavolo del Team Italia che li ha coinvolti in partite con le altre nazioni del mondo. Maestra Valentina come tecnico, Giulia e Andrea come atleti hanno gareggiato insieme ai 143 italiani convocati per rappresentare l’Italia e hanno vissuto due settimane di emozioni, sport e inclusione.

Inclusione è la parola chiave di Special Olympics, associazione sportiva internazionale che si occupa di sport per persone con disabilità intellettive, dove ogni singola persona viene accettata e accolta indipendentemente dalle sue capacità o disabilità.

 

L’incontro è stato scandito dal caloroso saluto del Presidente Mattarella a tutti i presenti:

“ Benvenuti a Castel Porziano.
La vita sociale dell’Italia aspira ad essere – e deve essere – sempre di più quella di una vera comunità, composta da persone ciascuna diversa da ogni altra. Tutte con eguale dignità, con talenti differenti, con differenti creatività.

L’amicizia sociale costituisce il clima, l’ambiente in cui può svilupparsi la solidarietà. È un moltiplicatore di solidarietà.
Questo è il clima che si registra e si respira qui, oggi, in questo nostro incontro. È chiaro quindi che questa è una festa, una vera festa. La festa dell’amicizia e dell’inclusione, che conclude l’attività del 2023.
Ancora una volta un saluto cordiale e un benvenuto a tutti.
Auguri.”

La sensibilità della più alta carica dello Stato ispira tutte le nuove generazioni: inclusione, supporto ed integrazione sono valori imprescindibili della nostra società e, sempre di più, i ragazzi di oggi necessitano di messaggi di speranza ed unità al fine di creare una società sempre più accogliente ed inclusiva.

 

Grazie a maestra Valentina perché all’interno della nostra scuola é continua testimonianza

d’inclusione, accoglienza e voglia di felicità!

Scuola Primaria 08/11/2017

Le vocali … una meravigliosa avventura

Ecco il lavoro che ci sta impegnando, con entusiasmo, in queste settimane: diamo voce alle parole,A�ecco a voi le vocali! Con gli oggetti di uso quotidiano, con il nostro corpo utilizzato come “inchiostro vivente” e con la bocca … A�conosciamo queste cinque amiche!

Fondazione Opera Sant'Alessandro

Otto istituti scolastici e 175 anni di storia offrono un percorso educativo da 0 a 19 anni con una didattica all’avanguardia e di respiro internazionale